Skip to content

Il Polariscopio

Lo strumento per rivelare alcune delle proprietà ottiche principali nelle gemme.

Clicca qui sotto per la versione ni PDF

Strumenti di Gemmologia

Storia  delle Gemme

Introdotto nel:

1811

Funzione:

Il polariscopio è un dispositivo utilizzato in gemmologia per identificare le proprietà ottiche delle pietre preziose. La sua storia risale all’inizio del XIX secolo, quando il fisico francese Étienne-Louis Malus scoprì il fenomeno della polarizzazione studiando il riflesso della luce su una superficie. Nel 1810 inventò il primo polariscopio, utilizzato per analizzare la luce polarizzata che passava attraverso vari materiali.

Limitazioni:

  • La capacità di determinare solo il carattere ottico della pietra, ma non la sua identità specifica o le sue proprietà chimiche.
  • La necessità di una buona conoscenza della teoria dell’ottica e delle caratteristiche di ogni singola pietra preziosa per interpretare correttamente le figure ottiche osservate.
  • La difficoltà di distinguere tra pietre con proprietà ottiche simili ma diversi caratteri di interferenza, che richiedono quindi ulteriori test.
  • La possibile presenza di inclusioni o difetti interni nella pietra che possono influenzare le figure ottiche osservate.
  • La limitazione nell’osservazione di pietre troppo piccole o troppo grandi per essere posizionate correttamente sul supporto del polariscopio.

L’influenza dell’illuminazione esterna sulla lettura delle figure ottiche, che richiede l’uso

Valore approssimativo in USD (2023)

150-400+

Strumenti di Gemmologia

Storia  delle Gemme